17 / 100
Il fumo aumenta rischio parodontite

Fumo e Parondotite

Che il fumo contenga sostanze cancerogene che favoriscono lo sviluppo dei tumori, o che causano malattie cardiovascolari lo sapete. Sapete inoltre che è nocivo per la salute dei polmoni e che è associato a moltissime malattie respiratorie. Ma sapevate che è estremamente dannoso anche per i nostri denti e gengive?

Quando pensiamo al fumo e al rapporto con la salute della bocca ci vengono subito in mente i denti scuri, macchiati e l’alito cattivo, ma in realtà esistono malattie ben più gravi, tra cui la parodontite e il cancro orale.
Continua a seguirmi per leggere il resto dell’argomento.

Il fumo aumenta dell’85% il rischio di sviluppare la parodontite, malattia di origine batterica che interessa i tessuti che circondano e supportano il dente. Riduce la capacità del sistema immunitario di contrastare l’infezione e impedisce ai tessuti che circondano il dente di guarire correttamente.

Smettere di fumare è possibile, lo dicono tutti gli esperti. E prima si smette, prima si riducono gli effetti nocivi sulla salute. Infatti è dimostrato che coloro che hanno smesso di fumare hanno una probabilità dell’80% più bassa di sviluppare parodontite. Inoltre, le terapie per questa malattia hanno una efficacia maggiore, anche del 45%, nei pazienti che hanno smesso di fumare.